Get Adobe Flash player
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi23
mod_vvisit_counterIeri940
mod_vvisit_counterSettimana5897
mod_vvisit_counterMese20605
mod_vvisit_counterTotale1889962

Oggi è il 21 Gen 2018



Fade Iterator

Meteo settimanale Colleferro



Ecobonus 65%, documentazione da inviare al portale Enea

 

Con DL 4/6/2013, n. 63, la detrazione fiscale fruibile per gli interventi di miglioramento della efficienza energetica degli edifici

è stata incrementata dal 55% al 65% delle spese totali sostenute.

La misura(1), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 05/06/2013 al n. 130 proroga, aumentandoli, gli sgravi fiscali usufruibili per lavori effettuati dal 6 giugno 2013 al 31 12 2013 (prorogabile al 31 12 2014 per lavori particolarmente impegnativi che coinvolgono l’intero edificio).

♦ Estensione ecobonus del 65%

Eliminando la preclusione inizialmente prevista dalla legge su alcune tipologie d'impianti, l'ecobonus al 65% è stato esteso anche a impianti di riscaldamento a pompe di calore(2), serviti da caldaie o realizzati con condizionatori. L'emendamento fa riferimento all'articolo 14 del decreto, con un onere di 3,7 milioni di euro tra il 2014 e il 2016.

♦ Attenzione tuttavia, perché l'entrata in vigore del D.L. non da automaticamente diritto a fruire della detrazione del 65% ma è necessario segnalare gli interventi all’Enea (Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente), pertanto per usufruire della detrazione fiscale i contribuenti dovranno accedere all'applicazione informatica predisposta dall'Enea all'indirizzo http://finanziaria2013.enea.it/index.asp, compilare tutti i campi richiesti, ed inviare la documentazione obbligatoria per via telematica.

Il rispetto dei punti seguenti ripresi dal sito dell'Enea, consente la detrazione d’imposta del 65%, recuperabile in 10 anni sulla dichiarazione dei redditi, degli interventi strutturali effettuati sull'involucro edilizio idonei a migliorare l'efficienza energetica degli edifici riducendo stabilmente il fabbisogno di energia:

  1. Registrazione al sito ENEA
  2. Accesso al sistema
  3. Inserimento dati anagrafici
  4. Inserimento dati dell'immobile
  5. Scelta del comma relativo
  6. Compilazione degli allegati
  7. Verifica dei dati
  8. Invio della dichiarazione, e stampa


(1) Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale

(2) Si definisce "pompa di calore" un dispositivo in grado di trasferire energia termica da una sorgente ad un'altra che si trova a temperatura diversa, più bassa o più alta (generare aria fresca in estate e aria calda in inverno, ecc.).