Get Adobe Flash player
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi89
mod_vvisit_counterIeri940
mod_vvisit_counterSettimana5963
mod_vvisit_counterMese20671
mod_vvisit_counterTotale1890028

Oggi è il 21 Gen 2018



Fade Iterator

Meteo settimanale Colleferro



Contratti attivati per telefono: necessaria la conferma scritta del cliente


Da giugno 2014 entreranno in vigore nuove regole che modificano la disciplina sulla vendita dei beni e-commerce, telefonici, o contratti fuori dai locali commerciali.

Tra le nuove norme, molto importanti per i consumatori saranno quelle introdotte per rendere più trasparenti i contratti conclusi per telefono.


Dal 14 giugno prossimo infatti, un contratto concluso per telefono non sarà più vincolante, per la sua attivazione infatti, sarà necessario che il venditore mandi la conferma scritta dell’offerta, che diventerà valida solo dopo che il consumatore l’avrà accettata e firmata.


Sono destinati a finire pertanto gli abusi fatti da alcuni operatori di telefonia che, dopo aver decantato il prodotto paventando vantaggi spesso inesistenti rispetto alla concorrenza, ottenevano un assenso con metodi talvolta coercitivi, registravano solo l'ultima parte del dialogo in cui il consumatore veniva istruito a rispondere "si" inviando poi un prodotto non sempre corrispondente alle caratteristiche esposte, o fornendo accessori non chiesti, o contabilizzando servizi di telefonia onerosi, innescando contenziosi su quanto detto o fatto percepire dal venditore, e quanto "registrato" nella fase finale.


Le nuove regole pertanto potranno finalmente tutelare concretamente i consumatori, senza una loro firma infatti nessun operatore commerciale potrà più addebitare costi per contratti stipulati telefonicamente, ne addebitare al consumatore costi per servizi aggiuntivi non espressamente richiesti (il cosiddetto silenzio-assenso), ed ove questi venissero applicati il consumatore avrà diritto al rimborso.

 

Da tempo invocavamo l'approvazione di norme più trasparenti per i consumatori, commenta il Presidente di Areaconsumatori Avv. Rocco SOFI, le nuove regole che finalmente recepiscono la direttiva 2011/83/UE del Parlamento Europeo sui diritti dei consumatori, danno maggiori garanzie ai cittadini riducendo al contempo gli spazi per comportamenti scorretti di operatori poco trasparenti.