Get Adobe Flash player
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi605
mod_vvisit_counterIeri1537
mod_vvisit_counterSettimana2142
mod_vvisit_counterMese30910
mod_vvisit_counterTotale2181517

Oggi è il 21 Ago 2018



Fade Iterator

Meteo settimanale Colleferro



730 precompilato - istruzioni e compilazione

 

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le istruzione con cui banche, intermediari finanziari, assicurazioni, ed enti previdenziali,

dovranno comunicare all'Anagrafe tributaria i dati necessari da integrare nel 730 precompilato per le voci relative a interessi passivi, contributi, premi assicurativi.

 

Tre i provvedimenti emanati per fornire agli istituti interessati, tempi e modi con cui inviare la documentazione riguardante i contribuenti con cui hanno un rapporto in essere, e per conto dei quali devono certificare la posizione fiscale.


I dati che gli enti interessati dovranno comunicare a partire dal 2015 sono:

  • interessi passivi e oneri accessori su mutui fondiari e agrari;
  • contributi assistenziali e previdenziali;
  • premi assicurativi detraibili per polizze vita, morte, infortuni e contratti “agevolati” (eccetto che per responsabilità civile, assistenza, e garanzie accessorie);

La comunicazione deve avvenire entro il 28 febbraio tramite un software predisposto appositamente dall'Agenzia delle Entrate per consentire la trasmissione dei file, la verificare dell'esito della trasmissione, e l'invio di una ricevuta documentata che in base all'esito della comunicazione dovrà contenere:

  • il codice di avvenuta accettazione del file, comprensiva di protocollo, n. di comunicazioni contenute, data e ora di ricezione;
  • il codice di rifiuto con l'identificativo del file scartato, e il motivo della mancata accettazione, affinché l'ente provveda ad inviarlo nuovamente, eventualmente corretto.

Le istruzioni predisposte dall'Agenzia delle Entrate per gli enti interessati sono riportate di seguito:


Comunicazione dati su contratti e premi assicurativi
◊ Comunicazione dati su contributi previdenziali
◊ Comunicazione dati su interessi passivi per contratti di mutuo

 

La raccolta dei dati che per il 2015 non saranno ancora disponibili per "l'inserimento automatico" nelle rispettive banche dati, renderà necessaria l'integrazione della dichiarazione per chi dovrà avvalersi di:

  • Spese mediche abbinate alla "tessera Sanitaria";
  • Altri oneri detraibili o deducibili;

Per questi dati infatti l'automatismo partirà solo dal 2016, e pertanto nella dichiarazione 2015 dovranno essere integrati a cura del contribuente che potrà farlo, o direttamente tramite il sito dell'Agenzia delle Entrate, o accedendo al sito INPS inserendo PIN e password personali, o delegando l'operazione a un Caf o professionista abilitato.


Il contribuente che riterrà completa e corretta la dichiarazione precompilata, o che dovendo apportare modificare dovrà selezionare l’opzione "Integra il tuo 730", si troverà le seguenti schermate possibili:


◊ Integra/modifica 730 precompilato

◊ Invia 730 precompilato

 

Una volta accettato il contenuto del 730 precompilato o apportato le modifiche necessarie, il contribuente potrà scegliere la destinazione dell 5‰ e dell'8‰, dopodiché la dichiarazione potrà essere inviata.

 

Come già detto nella precedente nota, se l'accettazione del modello precompilato avviene senza modifiche, i dati non verranno sottoposti a controlli documentali da parte dell'Agenzia delle Entrate, cosa che invece avverrà per le dichiarazioni modificate, e per quelle presentate tramite CAF o professionisti.

leggi Semplificazioni fiscali e modello 730 precompilato