Get Adobe Flash player
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1205
mod_vvisit_counterIeri1320
mod_vvisit_counterSettimana4921
mod_vvisit_counterMese30525
mod_vvisit_counterTotale2005490

Oggi è il 25 Apr 2018



Fade Iterator

Meteo settimanale Colleferro



Abolizione TASI 2016, quanto si risparmia?


Nel programma, per ora solo annunciato dal Governo per la “Legge di Stabilità 2016”, c’è l’abolizione della TASI per tutti i

proprietari di prime case.

All’annuncio controbatte il Ministero di Economia e Finanze il quale, con l’intento di limitare la riduzione delle entrate, propone il mantenimento della TASI sugli immobili di maggiore valore.

I proprietari di prime case pertanto dovranno attendere il prossimo ottobre quando verosimilmente la Legge di Stabilità vedrà la luce, per sapere cosa realmente accadrà, e nel caso capire quanti e quali immobili sono da considerare di "maggior valore", sui quali continuare a pagare, e quali viceversa realmente esenti.

Pur nell'incertezza tuttavia c'è qualcuno, e nel caso specifico il "Servizio Politiche territoriali della UIL", che ha comunque calcolato il risparmio che gli utenti avrebbero se la TASI fosse effettivamente abolita secondo l'annuncio fatto dal Governo.


In base a questi calcoli la media a livello nazionale sarebbe:


  • Media dei Capoluoghi, 230 euro;
  • Media di tutti i Comuni, 180 euro;

Naturalmente trattandosi di valori medi valgono come il famoso "pollo a testa", ovvero per qualcuno che mangia "a sazietà", altri dovranno accontentarsi degli "avanzi".

Sotto tale aspetto pertanto, sempre secondo le stime della UIL, i maggiori risparmi si avrebbero nelle città seguenti: (medie)

  • Torino,    403 euro;
  • Roma,     391 euro;
  • Siena,     356 euro;
  • Firenze,  346 euro;
  • Genova,  345 euro;
  • Bari,       338 euro;
  • Bologna, 331 euro;
  • Foggia,   326 euro;
  • Como,    321 euro;
  • Ancona, 318 euro.

I risparmi più contenuti viceversa sarebbero per le città seguenti:

  • Nuoro,       88 euro.
  • Cosenza,    82 euro;
  • Matera,      79 euro;
  • Potenza,     65 euro;
  • Treviso,      64 euro;
  • Cesena,      60 euro;
  • Catanzaro, 57 euro;
  • Crotone,    51 euro;